News

Venerdì 29 novembre: a Latisana la scuola promuove benessere e salute al Teatro Odeon

Gli alunni degli Istituti comprensivi di Latisana, Lignano Sabbiadoro, Palazzolo dello Stella, Rivignano Teor e San Giorgio di Nogaro saranno i protagonisti di “Ce vitis! Che vita! What a wonderful life!”, la speciale serata prevista al Teatro Odeon di Latisana venerdì 29 novembre alle 20.30 per raccontare il primo anno di vita del progetto “Ben_ESSERE a scuola”.
Di durata triennale (2018-2021), mira alla promozione della salute di bambini e ragazzi sviluppandone le competenze individuali e potenziandone conoscenze e abilità. È promosso dal Servizio sociale dei Comuni di Carlino, Latisana (ente capofila in quanto gestore del Servizio sociale dei Comuni dell’Ambito territoriale Riviera Bassa Friulana), Lignano Sabbiadoro, Marano Lagunare, Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Pocenia, Porpetto, Precenicco, Rivignano Teor, Ronchis e San Giorgio di Nogaro con la collaborazione di Aas n.2 Bassa Friulana-Isontina e Cooperativa sociale Itaca.

I numeri

Presentato pubblicamente il 19 novembre dell’anno scorso alle 20.30 all’Auditorium comunale di Precenicco alla presenza di 400 persone di cui 250 ragazzi e 150 adulti tra insegnanti e genitori, il progetto nel corso dell’anno scolastico 2018-2019 ha toccato tutte le componenti che ruotano attorno al mondo scuola, insegnanti e personale Ata e delle segreterie, alunni e genitori. In particolare, ha coinvolto 64 classi delle scuole secondarie di primo grado dei 5 Istituti comprensivi, per un totale di 1280 alunni, oltre 60 adulti dei cinque Istituti impegnati nei focus group, partendo dai Coordinamenti Benessere formati da 6 insegnanti e 3 educatrici.
In una seconda fase il progetto coinvolgerà anche le comunità in cui le scuole insistono, interessando associazioni sportive, di volontariato, ma anche agenzie del profit locale particolarmente sensibili alle tematiche di comunità.
“Mi compiaccio dei risultati del primo anno di attività di questo importante progetto – evidenzia il presidente dell’Uti Riviera Bassa Friulana, Daniele Galizio -che mira al benessere dei giovani, inteso in senso lato. In una società come quella contemporanea, dove la tecnologia sembra prevalere in ogni campo, persino in quello relazionale, iniziative come queste sono fondamentali per fornire ai ragazzi strumenti anche psicologici che li rendano consapevoli dei loro bisogni, delle loro necessità così come delle loro potenzialità e abilità”.
Gestito dalla Cooperativa Itaca, il progetto prevede in tutte le sue fasi una stretta collaborazione con i Servizi sociali, attraverso una metodologia operativa comune per tutti gli Istituti comprensivi coinvolti, con azioni strategiche mirate per ciascun Istituto a seconda dei bisogni rilevati e degli obiettivi individuati.
Ogni Istituto comprensivo ha, infatti, il suo Coordinamento Benessere, composto da un’insegnante e un’educatrice, che lavorano in stretta sinergia con tutti gli attori coinvolti, studenti, Ata, genitori, psicologi, assistenti sociali. Gli istituti aderenti al progetto Ben_ESSERE a scuola hanno aderito anche alla rete regionale Scuole che promuovono salute in FVG e alla rete europea SHE – School for Health In Europe.

Le attività 2019-2020

Utilizzando lo strumento del questionario SHE, tradotto per facilità d’uso e messo a disposizione di tutta la rete regionale, gli adulti coinvolti nei focus group hanno rilevato i bisogni emergenti in ogni istituto. Così sono stati messi già in calendario tre incontri entro fine anno volti a valorizzare il ruolo del rappresentante di classe, con l’obiettivo di co-costruirne il profilo anche in termini di incarico e di funzioni. Prevista anche una speciale formazione di Media Education, rivolta ai genitori, per dare loro strumenti efficaci da utilizzare con i figli sull’uso consapevole delle enormi potenzialità offerte dalla rete web e dai social media, comprendendone i rischi e le opportunità.
Per ciò che concerne i ragazzi, sono già stati realizzati incontri di presentazione del progetto nelle classi della scuola secondaria di primo grado di ogni Istituto comprensivo, all’interno dell’orario scolastico e gestiti dalle educatrici Itaca, In particolare ogni classe avrà il suo Election Day, i rappresentanti di classe degli studenti si ritroveranno e lavoreranno su una versione adattata del questionario SHE. Ogni classe coinvolta nel processo di rilevazione dei bisogni dal punto di vista dei ragazzi e i rappresentanti di classe avranno il compito di restituire ai compagni quanto raccolto in termini di progettualità, individuando insieme le proposte e priorità per il futuro.

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close