È bene saperePolitiche per la famiglia

TRIESTE_INAUGURATO LO SPORTELLO “INFO SERVIZI EDUCATIVI 0/3 ANNI – BABY SITTER – SI.CON.TE CONCILIATEMPO”

E’ stato inaugurato oggi lo “Sportello congiunto”Comune/Regione FVG, con sede presso il Palazzo Anagrafe, in Passo Costanzi 1, al pianoterra, presso l’Ufficio Residenza, alla presenza del Sindaco Roberto Cosolini, degli Assessori all’Educazione, Scuola, Università e Ricerca del Comune Antonella Grim e al Lavoro, Formazione, Istruzione, Pari Opportunità, Politiche Giovanili, Ricerca e Università della Regione FVG Loredana Panariti. Presenti inoltre, tra i numerosi intervenuti, la Vicesindaca Fabiana Martini, l’Assessore Provinciale Adele Pino, le consigliere comunali Annamaria Mozzi e Tiziana Cimolino, Maria Vittoria Sola dell’Azienda per i Servizi Sanitari Triestina n.1, accanto a funzionari comunali e regionali (la responsabile del progetto, Franca Parpaiola), educatori e personale dei Servizi Educativi comunali.2016_00440 stampa
Nasce così lo Sportello dedicato ai genitori e alle famiglie denominato “Info Servizi Educativi 0/3 anni – Baby Sitter – Si.Con.Te Conciliatempo”,(Si. Con.Te. sta per Sistema di Conciliazione Integrato) frutto della stretta collaborazione tra il Servizio Servizi Educativi Integrati del Comune di Trieste e l’Area Agenzia Regionale per il Lavoro – Servizio Lavoro e Pari Opportunità della Regione FVG.
Lo Sportello avrà la funzione di fornire ai genitori e alle famiglie informazioni sui servizi educativi per la prima infanzia, pubblici e privati, esistenti sul territorio comunale, aiutandoli ad orientarsi nel modo migliore nel vasto panorama dei servizi 0/3 anni, sia sotto il profilo delle scelte educative che sotto quello della risposta ai problemi di conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro. Due operatori del Servizio Servizi Educativi Integrati del Comune di Trieste saranno a disposizione per illustrare caratteristiche e modalità di accesso all’ampia e variegata offerta di servizi sul territorio (nidi d’infanzia, servizi educativi domiciliari, spazi gioco ecc), mentre un’operatrice del programma regionale “Si.Con.Te – Sistema di conciliazione integrato”, fornirà supporto in relazione agli strumenti attivabili per “soluzioni di conciliazione” tra tempi di lavoro e tempi di vita familiare (richieste di baby sitter, utilizzo dei congedi o del part-time, eventuali benefici e supporti economici, ecc) e presterà l’assistenza necessaria a coloro che, in aggiunta o in alternativa ai servizi per la prima infanzia esistenti, intendessero fare ricorso, per la cura dei propri figli piccoli, alla figura della baby sitter, sia per quanto riguarda la selezione sia per quanto riguarda le conseguenti procedure di attivazione del rapporto di lavoro con la figura individuata.
“Si tratta di un servizio di qualità – ha spiegato l’Assessore regionale Panariti – che concretizza collaborazioni tra Comune e Regione già da tempo attive sul fronte del supporto alla genitorialità, alla conciliazione tra tempi e alla possibilità, soprattutto per le donne, per dedicarsi serenamente alla propria vita lavorativa e professionale anche dopo la nascita di un bambino o di una bambina. La sede messa a disposizione dal Comune rappresenta il polo fisico che facilita questi scambi e collaborazioni e che, risultando facilmente accessibile, confidiamo possa diventare un utile punto di riferimento per le neo mamme e i papà. Anche per chi vuole proporsi come operatore nell’ambito dei servizi e attività a favore dell’infanzia”.
Lo Sportello, che sarà aperto al pubblico, in via sperimentale, con il seguente orario: martedì: dalle ore 14.15 alle ore 16.45 e giovedì: dalle ore 14.15 alle ore 16.45, sarà pertanto un punto di riferimento importante per le famiglie relativamente ai servizi educativi 0/3 anni del territorio, nonché un luogo di facilitazione all’accesso ai servizi per la prima infanzia e all’attivazione di “soluzioni di conciliazione” tra tempi di lavoro e tempi di cura dei figli, comprendenti anche servizi di incontro domanda/offerta di baby sitter.
“L’inaugurazione di un nuovo spazio dedicato ai genitori e alle famiglie in città mi rende molto orgogliosa – ha sottolineato l’assessore Grim – perchè frutto di una stretta collaborazione di tutti gli uffici preposti per cercare ancora una volta di migliorare e di conciliare sul territorio i tempi di vita e di lavoro. E’ un ulteriore piccolo grande tassello che si aggiunge agli obiettivi di mandato di questa Amministrazione comunale che si è sempre impegnata a rafforzare l’offerta per l’infanzia nella fascia 0/3, anche aumentando il numero degli asili nido riuscendo a attestarsi al 46% della risposta potenziale (rispetto al 33% previsto dal trattato di Lisbona). Allo sportello, due volte alla settimana, il martedì e il giovedì – ha spiegato Grim – l’utenza potrà trovare risposte grazie alla presenza di due operatrici comunali e di un operatore regionale. Ringrazio tutti i dipendenti comunali e regionali che hanno saputo mettersi in gioco per questa iniziativa lavorando tutti assieme”.
L’iniziativa di oggi – ha detto ancora Grim – rientra in un percorso di sostegno ai servizi educativi domiciliari, gestiti in forma individuale, intrapreso dal Comune di Trieste a partire dalla fine del 2015, in base alla normativa e alle linee di indirizzo elaborate dalla Regione in tema di Servizi integrati, mediante interventi di formazione e di supervisione psicopedagogica del personale educativo domiciliare, in un’ottica di promozione, sviluppo e qualificazione dei servizi per la prima infanzia ed in considerazione del costante sviluppo di tale tipologia di servizio per la prima infanzia e del crescente gradimento da parte delle famiglie.
“Un progetto rilevante che potrà aiutare molte giovani coppie con figli e che senz’altro potrà dare anche un po’ più di sollievo ai nonni – ha detto l’assessore provinciale Pino -.
“Ritengo molto importante questo nuovo servizio che si rivolge ad una fascia d’età di cui spesso si danno per scontate le esigenze e che invece è una delle fasi di sviluppo più delicate per i bambini – ha affermato la dott. Sola -.
Il Sindaco Cosolini ha espresso soddisfazione per questa nuova iniziativa rivolgendo un ringraziamento “a tutte le persone che contribuiscono ad arricchire i servizi rivolti alle famiglie e all’infanzia, alla conciliazione dei tempi, stando al passo con l’evolversi delle esigenze sempre più diversificate. “Lo sportello – ha detto – dà un’opportunità in più e ben venga anche l’estensione sperimentale degli asili nido. Buon lavoro a chi opererà a questo servizio dedicato alle famiglie”.
E lo sportello diventa subito operativo: in mezzo al gran numero di intervenuti all’inaugurazione, in attesa già due ragazze per consegnare la domanda per baby sitter.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close