È bene saperePrimo piano

Casarsa della Delizia: aperte le iscrizioni alla scuola di musica

È tempo di iscrizioni alla Scuola di Orientamento musicale di Casarsa della Delizia, che lavora in collaborazione con la Pro Casarsa della Delizia. Ad ottobre infatti ripartono i corsi per bambini, ragazzi e adulti. Saranno cinque i maestri, quattro volti storici più una new entry per l’insegnamento del solfeggio e del pianoforte.

I maestri sono: Denis Biason che insegna chitarra acustica, elettrica e basso, Manuel Pestrin insegnante di batteria e percussioni, Alberto Ravagnin che terrà i corsi di pianoforte e tastiere, Veronica di Lillo si dedicherà all’insegnamento del canto singolo e canto corale e infine, la new entry, ovvero Moira de Vido, insegnante di solfeggio e pianoforte.

I corsi sono rivolti non solo a bambini e ragazzi ma anche a tutti quegli adulti che vogliono avvicinarsi o anche migliorare la propria esperienza musicale.

Per maggiori informazioni e iscrizioni segreteria@procasarsa.org e www.procasarsa.org.

“La scuola di orientamento musicale di Casarsa è una istituzione riconosciuta e rinomata, con ottimi insegnanti – ha dichiarato il presidente della Pro Casarsa Antonio Tesolin -. Caratterizzata da un approccio didattico moderno, che presta grande attenzione agli studenti. Negli anni vediamo poi che anche ci sono diversi adulti che si avvicinano alla musica, grazie ai nostri corsi e ci fa piacere riuscire a coinvolgere tutti, giovani e meno giovani”.

La Scuola di Orientamento musicale di Casarsa, nella propria proposta didattica, collabora con altre due storiche realtà cittadine. Oltre alla citata Pro Loco di Casarsa della Delizia (che si occupa delle iscrizioni e della segreteria), c’è l’associazione Corale Casarsese. A quest’ultima è affidato il progetto scolastico che porterà ancora una volta il canto corale all’interno delle aule delle scuole primarie di Casarsa e San Giovanni. Un progetto, quest’ultimo sostenuto dalla Fondazione Friuli all’interno del progetto “Teatro luogo del pensiero”. Già lo scorso anno scolastico, grazie alla Scuola di Orientamento musicale, erano stati coinvolti ben 160 studenti (otto classi di quarta e quinta elementare a Casarsa e San Giovanni) in un mega coro che ha poi ha cantato il 2 giugno durante le celebrazioni per la Repubblica Italiana nel giardino di Palazzo Burovich de Zmajevich, sede comunale.
“Amiamo la musica e crediamo nel valore educativo di una buona educazione musicale  – ha concluso Tesolin -. La scuola di orientamento musicale di Casarsa rappresenta una grande opportunità per avvicinarsi al canto o ad uno strumento musicale, per questo ringraziamo per l’importante aiuto il Comune di Casarsa, l’assesorato alla Cultura del Comune di Casarsa, la Coop Casarsa e la Bcc Pordenonese che sostengono questo progetto. Grazie al loro supporto e a quello di alcune aziende riusciamo a calmierare i prezzi dei corsi di musica, così da allegerire i costi a carico delle famiglie. Siamo poi davvero felici – ha concluso  Tesolin – che ogni anno il saggio finale al teatro Pasolini della Scuola di orientamento musicale sia uno spettacolo così apprezzato dal pubblico”.

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − sedici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close