Primo pianoSalute e prevenzione

Vademecum di stagione: influenza e altri acciacchi

Sopravvivere all’influenza?

Tecnicamente ed energeticamente, il 2 di febbraio, con l’avvento della Candelora, “se la vien con sole e bora, dall’inverno semo fora”, in realtà influenza, mal di gola ed altri acciacchi di stagione sono in agguato proprio da metà gennaio ai primi di marzo, soprattutto nelle regioni del nord.

Diventa importante continuare la prevenzione  sia attraverso l’alimentazione che con una buona integrazione. I consigli che seguono ovviamente sono per forza generalizzati e non sostituiscono il parere del medico, ma possono fare la differenza per arrivare indenni alla primavera.

Prevenzione:

  1. alimentazione: dopo il natale, prima di dedicarci con passione ai crostoli ed alle zeppole di carnevale, fermiamoci un attimo a sentire come stanno il nostro intestino ed il nostro fegato: nelle medicine tradizionali la buona salute di questi due organi  è importante per la nostra immunità  e per la prevenzione di fenomeni allergici e flogistici. Spazio alle verdure, soprattutto verde scuro (broccoli, verze, bietole, cicorie…) condite solo con limone; un paio di volte alla settimana facciamo un cena molto leggera solo con una zuppa vegetale e poi queste verdure: il nostro apparato gastro enterico ne sarà risollevato. La frutta di questo periodo è ottima ma non esageriamo: quando giornalmente utilizziamo due arance ed un limone nelle nostre spremute, come consigliato dal prof. Rossi, va più che bene. I cereali di stagione sono soprattutto miglio e grano saraceno: nei link un aiuto per imparare a conoscerli e cucinarli.
  2. omeopatia: numerosi “vaccini” omeopatici sono a disposizione in farmacia. Si tratta soprattutto di flaconcini monodose da assumere una volta alla settimana e che contengono la forma dinamizzata di numerosi nemici del nostro organismo (Staphylococcus aureus, klebsiella, streptococchi…). In omeopatia non dovrebbe esistere una risposta per tutti, ma modulata sulla singola persona, per cui, per le persone od i bambini che sono sempre ammalati, risulta più conveniente una consulenza personalizzata.
  3. fitoterapia: anche qui per la mia esperienza, si apre un mondo che va calibrato sulle necessità del singolo, ma alcuni rimedi si mostrano interessanti per tutti: Oligoelemento Cu-Au-Ag (rame, oro, argento), ottimo per una ripresa rapida, contro la stanchezza e l’astenia e per un veloce stimolazione immunitaria, magari assieme all’oligoelemento Zn (zinco), che si occupa maggiormente dell’intestino. Tra le piante ottimo l’elicriso, in macerato glicerico o idorenzimatico, con un’azione antiinfiammatoria ed antiallergica, con un’azione anche drenante epatica. Con tonsilliti o riniti ottima l’associazione con rosa canina, anche per una ripresa dopo l’antibiotico. Sempre utili i fermenti lattici, soprattutto i lattobacilli del genere Rhamnosus, che producono una proteina con azione di rinforzo delle pareti intestinali, migliorando l’effetto barriera nei confronti dei patogeni intestinali.

In acuto:

Rilassiamoci: nel mondo vegetale non abbiamo paracetamolo ed antibiotici (che quando occorrono vanno presi, mi raccomando), quindi il nostro decorso sarà migliorato dalle piante, ma i tempi saranno più fisiologici. Tutti i pareri medici raccomandano comunque di non abusare di ibuprofene e tachipirina, soprattutto nei bambini: la febbre deve poter eseguire il suo compito: interferire con la crescita di virus e batteri. Bere acqua, spremute e tisane: abbiamo ottime piante antisettiche come la calendula, il timo, la lavanda; balsamiche come eucalipto e il pino mugo o silvestre. Nell’emicrania da raffreddore tipica di questa influenza ottimo un suffumigio, da eseguirsi 3-4 volte al dì con  Eucalipto 50 g, Menta 25 g, Eufrasia 25 g (tisana del dott. Goris- Liot). Come alimentazione vale quando detto, magari riducendo latte e formaggi e proteine animali: frutta, verdura e cereali sono i cibi migliori e più digeribili durante l’influenza, una febbre od un malessere che ci chiude lo stomaco.

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close