Cinema

Presentata l’offerta didattica di Cinemazero attraverso proiezioni, laboratori, progetti speciali e oltre 50 collaborazioni

È stata presentata ad una platea nutrita e motivata l’offerta didattica “Studia il Cinema, Studia al Cinema!”che Cinemazero ha messo a punto per l’anno scolastico 2017/2018, grazie al sostegno di Crédit Agricole FriulAdria, Regione FVG, Comune di Pordenone. Attraverso gli interventi di Riccardo Costantini, Paolo Antonio D’Andrea, Manlio Piva e Alessandro Venier, si è dettagliato il ventaglio di progetti che compone la proposta, da sempre ritenuta da Cinemazero cruciale per la sua identità culturale. Trecento ore in istituti scolastici di ogni ordine e grado del pordenonese e della regione, un team di sei professionisti e filmmaker e una lista di oltre 20 laboratori teorici e di produzione, e la produzione di cineforum a tema: questi sono i numeri che fanno brillare il programma della didattica di Cinemazero. Il cinema, con le sue tre sale più una, di fresca costruzione, insieme alla Mediateca, capofila del Sistema delle Mediateche del Friuli Venezia Giulia, e le aule delle scuole di tutto il territorio, sono i luoghi d’elezione della didattica. Qui si organizzano proiezioni mattutine per studenti e insegnanti (matinée), cineforum a tema, incontri con ospiti, laboratori e workshop sulle tecniche e le discipline che rendono possibile la creazione di un video e di un film. Per l’anno scolastico 2017-2018, il programma di attività si conferma ricco di progettualità e si arricchisce di nuove iniziative, grazie alla consolidata collaborazione con una cinquantina di Enti con cui Cinemazero condivide la missione educativa. Tra questi anche il Garante regionale dei diritti della persona con delega per i bambini e gli adolescenti che, d’accordo col Sistema regionale delle Mediateche del Friuli Venezia Giulia, collabora alla promozione di una cultura del contrasto ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo. A tal fine si producono proiezioni in sala (Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza 20 novembre 2017, insieme a Comitato UNICEF Pordenone e regionale, e Giornata nazionale contro il bullismo a scuola, 7 febbraio 2018), cineforum a tema, laboratori, incontri, materiali come schede didattiche di analisi dei film. Caratterizzante sono le progettualità legate al festival Le Voci dell’inchiesta, dunque di informazione sull’attualità più urgente e di spinta alla riflessione e all’analisi del presente. Fiore all’occhiello dell’offerta didattica sono poi le mattinée, di cui si registra una media di tre proiezioni con film della nuova stagione cinematografica, che registrano attorno ai 100 studenti a evento, e che vengono gestiti anche al Cinema Zancanaro di Sacile e al Cinema di San Vito al Tagliamento. I film – di cui si garantisce sempre anche la versione in lingua originale – servono a celebrare Il Giorno della Memoria, la Festa della Donna in collaborazione con Associazione Neda Day, La Giornata mondiale dell’interculturalità, La Settimana regionale dell’educazione allo sviluppo sostenibile in collaborazione con ARPA LaREA FVG, La Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e tanto altro ancora. Inoltre, Le Giornate del Cinema Muto e Le Voci dell’inchiesta sono contesti nei quali si sviluppano programmi speciali di visione con film e commenti di personalità del mondo della cultura nazionale e internazionale.

Tra le attività laboratoriali spiccano la geolocalizzazione; la collaborazione con Radio Magica Onlus nell’ambito del progetto Film Crossin (promosso con Centro “Ernesto Balducci” Onlus); la conduzione di laboratori intensivi nell’ambito di programmi di Erasmus Plus; il Laboratorio diffuso di cinema del reale destinato agli studenti di 4 regioni: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Sicilia, Sardegna, sempre nell’ambito del festival Le Voci dell’inchiesta e in collaborazione con le Film Commission dei territori regionali coinvolti; la collaborazione con SOMSI di Pordenone; quella con l’associazione Viva Comix con cui si propongono laboratori di stop motion e proiezioni sul migliore cinema d’animazione d’autore nell’ambito del Piccolo Festival dell’Animazione. Non da ultimo, i cineforum con Nuovi Vicini Cooperativa Sociale destinati a uomini e donne richiedenti asilo. Attivo da quest’anno anche un programma dedicato a economia e cinema, con proiezioni, incontri e attività di debate in collaborazione con Paolo Ermano e Fiorenza Poletto e le Consulte della regione, e sulla scienza. Infine i progetti speciali. Da una parte Scrivere di cinema Premio Alberto Farassino, l’unico concorso nazionale di critica cinematografica per i ragazzi fino a 25 anni, dall’altra l’ormai tradizionale appuntamento con A colpi di note, che porta i ragazzi delle scuole nel programma de Le Giornate del Cinema Muto. Una proposta dunque davvero articolata e per ogni tipo di percorso, che si può approfondire e personalizzare contattando [email protected].

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close