News

La Centrale idroelettrica di Malnisio si fa ancora più bella: da domenica 18 giugno tutte le novità

La Centrale idroelettrica di Malnisio è ancora più bella: dopo un nuovo allestimento delle esposizioni, la maestosa e già di per sé splendida Centrale Pitter acquista attrattiva e offre nuove occasioni di visita. Da domenica 18 giugno sarà possibile scoprire le novità all’interno della Centrale: un rinnovato apparato didascalco, gli “exhibit hands-on” tipici di un science centre, e un dettagliato modellino di una centrale idroelettrica.

Dalle 10.00 alle 18.00 sarà così possibile effettuare una visita al maestoso complesso architettonico risalente ai primi del ‘900: attiva per oltre 80 anni, la Centrale che è uscita indenne dai due conflitti mondiali e dal sisma del ’76, mantenendo tutti i macchinari perfettamente intatti e conservati. Entrando nella sala macchine si scoprono infatti le turbine, gli alternatori, i reperti originali e le apparecchiature della sala comandi: una testimonianza reale della straordinaria avventura tecnologica che trasformò il torrente Cellina in fonte di energia.

Per arricchire la visita, si possono seguire le rinnovate e approfondite didascalie: spiegazioni esaustive, immagini tecniche e grafiche esplicative accompagnano i visitatori alla scoperta delle fonti di energia e in particolare dell’energia idroelettrica, fornendo dettagli sul funzionamento di un impianto idroelettrico.

È possibile poi approfondire gli aspetti più prettamente legati alla fisica e all’elettromagnetismo, per comprendere al meglio le trasformazioni che avvengono seguendo l’acqua dal bacino fino alla vasca di scarico.

La storia della Centrale, così legata al territorio e ai suoi abitanti, è raccontata nell’esposizione “Tempo”. Ideata dall’Immaginario Scientifico, l’esposizione ripercorre in una simbolica onda rossa la memoria della Centrale, attraverso immagini, documenti, strumenti originali e foto. Completa la sezione un filmato sulla storia della Centrale e sull’incatenvole territorio della Valcellina.

Dal 2006 la Centrale è gestita dall’Immaginario Scientifico: per questo nell’allestimento si trova il suo tocco interattivo e sperimentale, con una piccola area esperimenti. Qui alcuni i “exhibit hands-on”, da provare e da manipolare, aiutano a entrare in contatto con la scienza e con la tecnologia in modo creativo e dinamico: grazie alla “Pila umana”, al “Muro balistico” e al “Generatore Van Der Graaf” l’elettromagnetismo diventa un gioco da ragazzi!

Per una visione più completa c’è anche un dettagliato modellino di una centrale idroelettrica, realizzato dall’Associazione “Amici della Centrale di Malnisio”, testimoni diretti della storia dell’impianto. Pensato specificamente per illustrare il funzionamento di un impianto, il modello permetter di far comprendere la straordinaria trasformazione dell’energia potenziale dell’acqua in energia elettrica, necessaria all’uso quotidiano.

Grazie al suo fascino, la Centrale Pitter è stata selezionata come uno degli “Anchor Point” della European Route of Industrual Heritage, che raccoglie siti di eccezionale importanza dal punto di vista storico e del patrimonio archeologico-industriale a livello europeo. Essere selezionati come “Anchor Point” è una garanzia di qualità e offre ai visitatori la possibilità di una visita gradevole e interessante.

La Centrale è aperta al pubblico da marzo a settembre ogni domenica dalle 10.00 alle 18.00.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.immagianarioscientifico.it

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close