News

Domenica 19 novembre: all’Immaginario Scientifico di Trieste si fanno “Graffiti di luce”

Una torcia, uno sfondo buio e una macchina fotografica con un tempo di esposizione molto lungo: non serve altro per cimentarsi nel light painting e provare a realizzare la propria personale opera d’arte “dipingendo” con la luce. In occasione della manifestazione “Light in Astronomy”, domenica 19 novembre 2017 all’Immaginario Scientifico di Trieste, durante l’orario di apertura del museo (10.00-18-00) adulti, bambini e curiosi di ogni età potranno brandire led, torce e lampadine colorate come fossero bombolette di vernice, muovendoli di fronte a una macchina fotografica per vedere comparire davanti ai propri occhi dei colorati e suggestivi “graffiti di luce”.

Il light painting è una tecnica creativa che non necessita di esperienza in campo fotografico o di strumenti costosi, e permette di creare degli effetti sorprendenti e originali. L’unico ingrediente essenziale è l’inventiva e la curiosità di scoprire qualcosa di nuovo!

L’attività, che si svolge a rotazione, è gratuita e non necessita di prenotazione.

Light in Astronomy è una manifestazione dell’Istituto Nazionale di Astrofisica deducata alla diffusione dell’astronomia e dell’astrofisica. Adatta a un pubblico di tutte le età, propone dal 13 novembre al 19 novembre convegni, incontri con il pubblico, caffè e aperitivi, concerti, spettacoli e racconti di scoperte.

In occasione di questa iniziativa, l’Osservatorio Astronomico di Trieste organizza visite gratuite alla Specola M. Hack, nelle giornate del 15, 16, 17 e 18 novembre 2017 alle ore 18.00 e alle 20.30: maggiori informazioni.

Info: 040 224424, www.immaginarioscientifico.it

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close